Categorie

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime novità e offerte

#

Come alleviare il dolore del tunnel carpale

Published on 29/01/2019

  • 0

La sindrome del tunnel carpale è una condizione che colpisce la mano e le dita attraverso sintomi che vanno dal formicolio all’intorpidimento e si manifesta in particolar modo di notte.

Questo disturbo - che riguarda prevalentemente le donne - è dovuto alla compressione del nervo mediano che percorre tutto il braccio fino a raggiungere la mano.

I fattori di rischio per la comparsa della sindrome del tunnel carpale sono i seguenti:

  • predisposizione genetica;

  • avere le mani piccole e di conseguenza i polsi stretti;

  • soffrire di problemi ai legamenti come tendini o addirittura fratture;

  • presenza di malattie tra cui diabete, gotta, insufficienza renale, artrite reumatoide e problemi alla tiroide.

Com’è possibile ridurre il dolore del tunnel carpale?

come alleviare il dolore del tunnel carpaleEsistono diversi modi per farlo, a seconda dell’entità del dolore e del deficit motorio che colpisce la persona affetta da questo disturbo spesso invalidante.

Innanzitutto è possibile ricorrere all’uso di un tutore che consente al polso di non compiere movimenti bruschi e restare fermo.

Per curare definitivamente questo disturbo, a volte può essere necessario un intervento particolare che prevede la decompressione del nervo mediano; prima di procedere con l’operazione è però possibile alleviare il dolore tramite massaggi, agopunture, applicazione di fanghi, terapie termali o fisioterapiche e applicazioni di caldo e freddo nella zona interessata. Anche le infiltrazioni sono in grado di apportare sollievo in tempi relativamente rapidi.

Quando questa patologia si presenta è doveroso parlarne con uno specialista che potrà indicare la cura più adatta e personalizzata.

Consigli utili per alleviare il dolore

Alcuni consigli possono comunque essere utili per ridurre il disagio provocato dalla sindrome del tunnel carpale:

  • evitare di reiterare per troppo tempo gli stessi gesti con la mano e il polso;

  • non tenere il polso in tensione per nessun motivo, specialmente nel momento in cui ci si trova davanti al computer;

  • fare attenzione a quando si dorme: questa fase, infatti, è la più delicata in quanto mentre si sta riposando a letto si tende a piegare il polso e la mano, magari sotto il cuscino. Questi movimenti possono essere deleteri e provocare ulteriormente sofferenza.

  • appena si sente dolore interrompere subito l’attività che si sta facendo.

Articoli correlati

Come dormire con il tutore alla spalla

Quando mettere il collare cervicale