Categorie

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime novità e offerte

#

Plantari ortopedici su misura: tutto quello che c’è da sapere

Published on 18/12/2018

  • 0

I plantari ortopedici sono ausili molto utili per evitare fastidiosi dolori e il loro impiego rappresenta un’ottima soluzione per camminare comodamente, distribuendo nel modo corretto il peso corporeo.

In questa breve guida scopriremo tutto ciò che c’è da sapere riguardo ai plantari ortopedici, dalle tipologie disponibili in commercio alle funzionalità e ai metodi di utilizzo, con l’obiettivo di aiutare i pazienti a scegliere l’ausilio più idoneo alle diverse esigenze.

Cosa sono i plantari ortopedici

I plantari ortopedici sono ausili che consentono di distribuire uniformemente il peso corporeo nella fase di appoggio del piede e vengono realizzati su misura per permettere a chi li utilizza di avere a disposizione la soluzione migliore per garantire il maggior comfort possibile sia nel camminare che nello stare semplicemente in piedi.

Per raggiungere questo scopo, i plantari ortopedici correggono l’anatomia della pianta del piede, modificando l’inclinazione delle articolazioni; per questo vengono progettati sia per piedi piatti (cioè che presentano una volta plantare antero-posteriore bassa o addirittura inesistente) sia per piedi cavi, che consentono un appoggio solo sul tallone e sull’avampiede ma non sul centro.

I plantari ortopedici vengono confezionati su misura in base a:

  • Il numero di scarpe

  • Il tipo di appoggio del piede

  • La lunghezza e il peso del piede

La ricerca nel settore è in continua evoluzione, tanto per quanto riguarda i materiali impiegati per la realizzazione delle ortesi quanto per consentire una modifica anatomica della pianta del piede che sia adeguata alle circostanze e assolutamente indolore.

A cosa servono i plantari ortopedici

La principale funzionalità dei plantari ortopedici, come abbiamo visto, riguarda la possibilità di distribuire il carico del peso corporeo in modo corretto, perché altrimenti ossa e articolazioni vengono sovraccaricate, causando dolori e infiammazioni.

A volte capita addirittura che disturbi alla schiena, all’anca, al ginocchio o al collo abbiano origine da problemi dei piedi. Di conseguenza, l’uso di plantari ortopedici apporta benefici non solo a livello plantare, ma a tutto il corpo. L’impiego di questi ausili, inoltre, migliora l’equilibrio, poiché permette di mantenere la caviglia in posizione verticale.

Riassumendo, i plantari ortopedici servono a:

  • Correggere l’appoggio, consentendo di scaricare il peso corporeo in modo uniforme;

  • Ridurre il dolore ai piedi ed, eventualmente, ad altre parti del corpo;

  • Migliorare la biodinamica, trasferendo il peso lungo le corrette linee fisiologiche del piede.

Quando si usano i plantari ortopedici

plantari ortopedici su misuraI plantari ortopedici vengono utilizzati da tutti i pazienti affetti da patologie del piede, come per esempio il piede piatto o cavo, l’alluce valgo o il neuroma di Morton, e sono molto utili anche in presenza di calli o duroni sui piedi che, alla pari di altri disturbi, determinano uno squilibrio del carico del peso corporeo.

A volte, questi ausili vengono prescritti anche a chi ha problemi di circolazione, perché consentono di scaricare il peso in ogni punto del piede in fase di appoggio. Per quanto riguarda le tempistiche, l’impiego dei plantari ortopedici è progressivo: si inizia a indossarli per 3 o 4 ore aumentando poi di un’ora ogni giorno, fino a utilizzarli in modo continuativo.

La “vita media” di un plantare ortopedico di buona qualità è di circa 8/10 mesi, anche se la durata è variabile, misurandosi in relazione all’attività fisica compiuta dal paziente; chi pratica attività sportiva, per esempio, come corsa o maratona, lo utilizzerà per non più di 8 mesi, mentre nel caso di persone sedentarie i tempi possono addirittura raddoppiare.

Rispetto alla manutenzione, i plantari ortopedici non richiedono cure particolari; per lavarli è sufficiente utilizzare acqua e sapone neutro, cercando di detergerli delicatamente per favorirne la durata nel tempo.

Chi fa i plantari ortopedici

I plantari ortopedici vengono realizzati da tecnici ortopedici specializzati oppure dai podologi. Presso Sanitair sono disponibili tre tipologie di plantari: su calco (creati cioè a partire dal calco del piede del paziente) su misura e a lievitazione, molto sottili e perfetti soprattutto per gli sportivi.

Ogni prodotto è realizzato personalmente dal tecnico specializzato presente in negozio, garantendo ai pazienti disponibilità e assistenza immediate.

Articoli correlati

Come lavare i plantari ortopedici