Categorie

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime novità e offerte

#

Oggi, festa dei nonni: ecco come nasce questa ricorrenza

Published on 02/10/2018

  • 0

Per molti bambini (ma anche per altrettanti genitori) i nonni rappresentano un vero e proprio tesoro, tanto in termini metaforici quanto numerici: secondo le stime, il valore dei nonni italiani è pari a 18 miliardi di euro, cifra equivalente al 1,2% del PIL. Il 90% dei nonni, infatti, oltre a dispensare coccole e vizi, si occupa a tempo pieno dei propri nipoti, trasformando così un esercito di adorabili vecchietti in una risorsa economica fondamentale per il Paese.

Di fronte a questi dati non si poteva certo rimanere indifferenti: per questo, nel 2005 è stata istituita per legge la Festa dei nonni, che si celebra oggi, il 2 ottobre. Una ricorrenza importante, che sottolinea il ruolo indispensabile che i nonni italiani svolgono all’interno della società. L’idea, del resto, non era nuova: negli Stati Uniti la Festa dei nonni entrò in vigore nel lontano 1978 e, prima dell’Italia, altri Paesi europei l’avevano già istituita, quali per esempio Spagna, Portogallo, Francia e Polonia.

come nasce la Festa dei nonniPer ogni Paese, la festa ricorre un giorno diverso; per quanto riguarda l’Italia, la scelta di celebrare i nonni il 2 di ottobre è legata alla dolcezza e alla tenerezza che ispira la loro figura: il 2 ottobre è anche la festa degli Angeli Custodi. E, proprio come loro, i nonni vegliano sui propri nipotini, rendendo al contempo un impagabile servizio anche ai propri figli. In anni in cui la crisi economica fa ancora sentire i propri effetti, sono stati proprio i nonni a permettere a milioni di famiglie italiane di risparmiare su spese come strutture private e baby sitter, prendendosi cura dei più piccoli mentre i genitori sono al lavoro. Si calcola addirittura che, grazie al prezioso aiuto dei nonni, mamme e papà italiani risparmino ogni anno fino a 1,3 miliardi di euro complessivi.

Una ragione di più per celebrare queste persone speciali, che grazie alla loro esperienza, pazienza e amore rendono la vita di tanti bambini (e dei loro genitori) più facile e più ricca, anche – e soprattutto – da un punto di vista umano. Proprio per questo, anche se il calendario stabilisce il 2 ottobre come giorno della ricorrenza, in realtà i nostri nonni andrebbero festeggiati tutti i giorni dell’anno.