Categorie

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime novità e offerte

#

Manutenzione carrozzine per disabili: cosa bisogna sapere

Published on 04/09/2018

  • 0

Per un disabile, per chi ha una mobilità ridotta o è in fase di riabilitazione, la carrozzina è un ausilio di grandissima importanza. Non è sufficiente solamente scegliere il modello giusto, ma anche prendersene cura per mantenerlo efficiente. Cosa bisogna sapere quando si parla di manutenzione carrozzine per disabili? Ecco qualche dritta.

Tra le prime regole per una corretta manutenzione carrozzine per disabili vi è la pulizia, da compiersi una volta a settimana. Solo in questo modo si garantisce all’ausilio una giusta igiene e un efficace funzionamento, e ci si può accorgere di eventuali anomalie. Come effettuare la pulizia? Basta un semplice panno, o un pennello, per rimuovere la polvere dal telaio: solo se dovesse essere molto sporco è necessario utilizzare una spugna inumidita e asciugare con della pelle di daino.

È importante non utilizzare mai violenti getti d’acqua o aria a pressione, poiché danneggerebbero la carrozzina. Per quanto riguarda invece i rivestimenti, è meglio utilizzare acqua tiepida e detergenti neutri, oppure un disinfettante purché non aggressivo.

Prendersi cura della carrozzella per diversamente abili: altri consigli utili

Grande attenzione, nell’ambito della manutenzione delle carrozzine per portatori di handicap, va riservata agli organi esterni di trasmissione, da pulire periodicamente con degli spray solventi: una volta tolta la sporcizia dalla catena e dagli altri componenti si passerà poi alla lubrificazione, ma non prima di aver tolto dalle ruote, con l’aiuto di una punta, eventuali fili e capelli che comprometterebbero la velocità della spinta.

Solo a questo punto si possono utilizzare appositi spray lubrificanti sulle leve del freno, sulla catena e su tutti gli organi di trasmissione. Questo per quanto riguarda la manutenzione ordinaria. Di tanto in tanto, però, è necessario procedere ad un più approfondito controllo della carrozzina.

Bisognerà verificare:

  1. che i pattini di gomma che svolgono la funzione frenante non siano troppo consumati

  2. che le ruote siano perfettamente circolari e centrate

  3. che il cambio sia ben tarato e le sospensioni efficienti

  4. che l’impianto elettrico, in caso di carrozzelle elettroniche, sia ben funzionante, per evitare di trovarsi in difficoltà.                                                                                                                                                                                                                           

Eseguendo la periodica manutenzione delle carrozzine, infatti, si prevengono eventuali incidenti e si prolunga la longevità di un ausilio fondamentale.