Categorie

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato con le ultime novità e offerte

#

Gli artisti disabili famosi che hanno scritto una pagina importante della nostra cultura

Published on 26/07/2018

  • 0

La storia dell’arte internazionale è arricchita non solo dai capolavori, ma anche dalle grandi personalità che li hanno creati, comprese quelle di disabili famosi. Dietro ai miti dell’arte ci sono però sempre degli esseri umani che, in quanto tali, sono stati soggetti a disturbi fisici, proprio come accade per i comuni mortali.

Michelangelo e il disturbo agli arti inferiori e superiori

Un genio come Michelangelo, per esempio, ha dovuto combattere per tutta la sua vita con un grave disturbo agli arti, tanto superiori quanto inferiori, che ne riduceva assai la mobilità. Secondo molti studiosi, la causa del problema è da ricercarsi nel costante affaticamento fisico cui si sottoponeva quotidianamente l’artista: movimenti intensi e ripetitivi, infatti, alla lunga possono danneggiare le articolazioni, provocando danni anche gravi. Con una costante attività fisioterapica e riabilitava il disturbo può migliorare, anche se probabilmente non è stato il caso di Michelangelo, che invece di pensare alla propria salute ha preferito non abbandonare mai pennelli e scalpello, per lasciarci in eredità opere che tutto il mondo ci invidia!

Matisse e i problemi motori che l'hanno costretto su una sedia a rotelle

Disabili famosiUn altro artista disabile famoso era Hanri Matisse, costretto alla sedia a rotelle a seguito di un’operazione chirurgica che gli aveva inflitto dei problemi motori. Nonostante la mobilità del pittore fosse ormai compromessa, Matisse seppe trarre beneficio dalla situazione, incanalando tutte le proprie energie nel lavoro. Anche la sua stessa arte, del resto, si è adattata al cambiamento della condizione di vita, per esempio nel momento in cui creava bozzetti con la carta colorata e coinvolgeva i suoi assistenti nella realizzazione di un lavoro. Ancora, parlando dell’attività pittorica, Matisse non perdeva occasione di sottolineare come la riduzione della mobilità fosse stata un incentivo per viaggiare, anziché con le gambe, con l’immaginazione, trovando così sempre nuovi e inaspettati stimoli per i suoi dipinti.

Monaco, che dipingeva con la bocca

Passando invece all’arte contemporanea, tra gli artisti disabili famosi, non possiamo non annoverare Michael Monaco che, a seguito di un incidente d’auto che lo ha privato di tutti e quattro gli arti, ha raggiunto la fama come pittore dipingendo con la bocca. Oggi le sue opere, la cui peculiarità riguarda soprattutto la grande attenzione per i dettagli, sono esposte nei musei di tutto il mondo, dalla Cina all’India fino agli Stati Uniti d’America. A testimonianza che l’arte è capace di abbattere ogni barriera. Compresa quella della disabilità.