Prodotti

Le principali differenze tra deambulatore e rollator

Pubblicato il 19/05/2020

  • 0

Con il passare del tempo e con l'avanzare dell'età, a causa di una malattia cronica oppure in seguito ad un incidente o un intervento chirurgico, camminare in autonomia può non essere un'operazione semplice: in questi casi è possibile avvalersi di un supporto per continuare a muoversi in modo indipendente e in sicurezza, sia all'interno della propria casa che per compiere brevi spostamenti all'esterno. 

Questo ausilio è il deambulatore: un dispositivo medico e ortopedico che garantisce un sostegno alla persona che lo utilizza, dandole stabilità ed equilibrio ed evitando che lo scarico del peso avvenga interamente sugli arti inferiori. Al giorno d'oggi sul mercato esistono diversi tipi di deambulatori: con ruote o senza, con puntali, con supporti ascellari, pieghevoli e accessoriati. Spesso, però, si fa confusione tra le varianti, in particolare tra il deambulatore standard e il rollator. Ogni paziente ha una storia a sé e delle esigenze specifiche, in base alle quali è bene preferire un modello piuttosto che un altro: vediamo nel dettaglio le diverse tipologie di deambulatore, le loro principali caratteristiche e le differenze.

Deambulatore senza ruote

Questo tipo di deambulatore è adatto in particolare alle persone che hanno una ridotta capacità motoria, ma che non risulta troppo compromessa: infatti, il suo utilizzo prevede che la persona si appoggi alla struttura e che sollevi il deambulatore – realizzato in un materiale stabile ma leggero, ad esempio in alluminio – con le proprie braccia, avendo così maggiore sicurezza ed equilibrio, ma evitando di scaricare totalmente il peso sugli arti superiori. Questo deambulatore è dotato di estremità con puntali per favorire la stabilità dell’utente. Esistono modelli fissi e altri regolabili in altezza, pensati per adattarsi meglio alla statura e al peso della persona che lo utilizza.

Rollator con ruote

Questo modello è costituito da una struttura alle cui estremità sono poste, solitamente, 4 rotelle, definite piroettanti, in grado cioè di cambiare direzione in modo agevole, a 360 gradi. In questo caso la persona non dovrà sollevare il rollator, ma semplicemente appoggiarsi ad esso e spingerlo in avanti mentre cammina. Per mantenere meglio il controllo del rollator, la struttura del dispositivo è provvista di un sistema di sospensioni e di molle che funge da freno a pressione e che impedisce alle rotelle di muoversi in autonomia.

Esistono modelli di rollator dotati solamente di due rotelle e alcuni sono dotati di freni per aumentare la sicurezza.

Ci sono poi tantissimi accessori che si possono inserire sul modello base: ad esempio, è possibile collocare un cestello per trasportare più comodamente le proprie cose lasciando libere le mani, un manubrio per dare la direzione oppure una seduta per potersi fermare a riposare durante il tragitto. Quest’ultima tipologia è infatti particolarmente adatta per brevi spostamenti all'esterno e si tratta di un modello molto indicato per le persone che stanno recuperando la propria mobilità dopo un intervento, oltre che per le persone anziane. 

Il rollator esiste in commercio da circa 40 anni e oggi è la tipologia di deambulatore più utilizzata.

Girello per anziani

Con questa definizione si intende solitamente un tipo di deambulatore dotato di supporti ascellari, detti anche antibrachiali, che è particolarmente indicato per chi è molto instabile e ha una mobilità molto ridotta: grazie ai supporti da posizionare sotto le ascelle, simili a stampelle, la persona che lo utilizza ha infatti un’ulteriore superficie su cui scaricare il peso, così da sentirsi più stabile e in equilibrio. 

In generale, i modelli più recenti di deambulatore sono regolabili in altezza a seconda delle esigenze del paziente e possono essere pieghevoli e smontabili, in modo da essere trasportati con più facilità. Come già detto, si possono anche aggiungere diversi optional come carrellini e sedute. Sono inoltre spesso acquistabili tramite delle apposite agevolazioni fiscali, con l’IVA ridotta al 4%.

                                                                           le principali differenze tra deambulatore e rollator

Articoli correlati

Deambulatori: cosa sono e come sceglierli

Anziani che non riescono a camminare

Problemi di deambulazione negli anziani

Iscriviti alla Newsletter

Per restare aggiornato su news e offerte

l’informativa